La legislazione europea in materia di privacy e protezione dei dati personali richiede il tuo consenso per l'uso dei cookie. Maggiori informazioni.  Acconsenti?

CONCORSO UMANITA' DENTRO LA GUERRA 2019

umanitadentrolaguerra.jpg

Il Progetto Umanità Dentro La Guerra è giunto alla settima edizione e ancora una volta l'Istituto Marinoni di Udine è stato protagonista: lo scorso anno, perché detentore della Medaglia “Omaggio a Silla”, quest’anno perché ha ottenuto il Premio alla Memoria di Renato Del Din, M.O.V.M..

Il progetto sorto per iniziativa dell'allora Ministro della Pubblica Istruzione, Prof. Profumo, è conosciuto a vari livelli in ambito nazionale grazie al lavoro del Prof. Paolo Pascolo dell'Università di Udine.

Il Progetto è incardinato sulla Giornata dell’Unità d’Italia, della Costituzione e della Bandiera e il passaggio di testimone, tra l’Ist. G.G. Marinoni e il Liceo C. Percoto, è avvenuto proprio in corrispondenza di tale data (Redipuglia-Udine, 17-22 marzo 2019); la prof.ssa Annalisa Chirico in rappresentanza dell’ Istituto -Liceo C. Percoto- ha ora la Medaglia in custodia per il corrente l’A.S..

La cerimonia del 9 maggio aveva due obiettivi, assegnare il Premio Del Din ed elogiare gli studenti meritevoli e i relativi insegnanti distintisi sul tema “Costituzioni”. Coordinava il prof. Vittorio Sutto, il quale nel dare la parola alla propria D.S., richiamava gli studenti presenti allo studio e alla buona lettura. La Dirigente dell’Ist. Marinoni, prof.ssa Laura Decio, ha illustrato con commozione e con orgoglio il Progetto che ha visto coinvolti tanti dei suoi studenti.

Presente anche lo scrittore e giornalista Toni Capuozzo, che rivolgendosi agli studenti ha fatto presente che un ”attestato di merito” va conservato gelosamente perché è simbolo di partecipazione e di  distinzione, vuol dire che “qualcuno ha pensato bene di te”.  Roberto Volpetti, Presidente dell’A.P.O. (Associazione Partigiani Osoppo) ha portato i saluti partecipati di tutta la F.I.V.L. (Federazione italiana volontari della libertà). Sono seguiti gli indirizzi di saluto di varie Autorità civili. Dante Soravito de Franceschi dell’A.N.A. (Associazione Nazionale Alpini), anche quale portavoce delle associazioni d’arma intervenute, ha chiuso la sezione dedicata agli interventi istituzionali, complimentandosi con gli studenti e con il corpo docente che ha saputo infondere quei sentimenti emanati dalla Costituzione che trasformano abitanti indistinti in cittadini responsabili. La presenza della prof.ssa Renata Capria D’Aronco, presidente del Club UNESCO di Udine, ha suggellato l’iniziativa, poiché l’Ist. Marinoni fa parte della rete mondiale UNESCO.

La prof.ssa Paola Del Din, nel suo intervento acceso e coinvolgente, ha spronato i giovani chiedendo loro di prendersi carico dei valori morali di chi è morto per la nostra libertà, libertà che facile a perdersi se non viene nutrita. Dunque ragazzi: costante impegno civile, studio e ancora studio”.

L'evento si è concluso con la lettura, da parte di Riccardo Zani (classe 5Alegno), delle suggestive riflessioni scritte da Andrea Domenis, uno degli studenti partecipanti al concorso.

concorso umanità dentro la guerra

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter